Il paradosso: diminuisce la violenza ma aumenta il rischio femminicidi
La violenza contro le donne è molto estesa, non denunciata e soprattutto impunita. Da noi e in tutti i Paesi del mondo. Ma le donne rompono il silenzio e, non solo come documenta il Time.
di Linda Laura Sabbadini su La Stampa del 7 dicembre 2017

Leggi...

Il reddito per dare un aiuto
La lotta alla povertà va condotta su più fronti: welfare, lavoro, istruzione, formazione e conciliazione.
di Maurizio Ferrera su SecondoWelfare del 3 dicembre 2017

Leggi...

La sociologa Saraceno: «L’Italia del rancore? Colpa della politica»
La sociologa Chiara Saraceno, tra le voci più illustri e autorevoli della sociologia italiana ed europea, commenta con amarezza i dati del Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese. E non ha esitazioni nell’indicare il colpevole: la politica. Quella che cavalca il rancore senza avere un orizzonte e quella che ha tradito l’ascolto e le aspettative della parte sana e propositiva della comunità.
di Manuela Perrone su Il Sole24ore del 1 dicembre 2017

Leggi...

Censis, la ripresa corre ma lascia indietro l'ex ceto medio e il Mezzogiorno
Il Paese riparte, la produzione industriale vola anche più di quella tedesca, e corrono i consumi, anche quelli accantonati per tanti anni come i viaggi e la cultura. Ma buona parte del Paese rimane indietro, crescono il rancore e la paura del "declassamento". Il ceto medio si assottiglia, e le grandi città del Mezzogiorno vengono abbandonate mentre Roma e Milano esplodono. Prosegue l'immigrazione, ma con un record di basse qualifiche e di bassa istruzione: l'Italia non attrae i cervelli stranieri, e perde i propri, l'esodo verso l'estero è triplicato rispetto al 2010. E i giovani sono sempre meno, un problema che è "una miccia accesa per il futuro"
di Rosaria Amato su Repubblica del 1 dicembre 2017

Leggi...