Giovedì 5 febbraio, ore 18, alla Fondazione Gorrieri

INCONTRO/DIBATTITO su
 “CON-VIVERE NEL XXI SECOLO
La sfida del pluralismo religioso e culturale”

con  ENZO PACE e BRUNETTO SALVARANI


 
Su un argomento di bruciante attualità, com’è la con-vivenza nell’era del pluralismo religioso e culturale globale, proseguono gli incontri della Fondazione Gorrieri sulle grandi questioni del nostro tempo. Il quarto della serie si terrà Giovedì 5 febbraio, alle ore 18,  al Palazzo Europa, con un pubblico confronto dedicato al tema “Con-vivere nel XXI secolo: la sfida del pluralismo religioso e culturale”. Ne parleranno due fra i maggiori studiosi ed esperti della materia: il sociologo Enzo Pace, docente di Sociologia della religione nell’Università di Padova, e il teologo Brunetto Salvarani, docente di teologia del dialogo interreligioso nella Facoltà teologica dell’Emilia Romagna. Fra le tante pubblicazioni dei due relatori sul’argomento, si ricordano, di Enzo Pace, il volume “Perché le religioni scendono in guerra?” (Laterza, 2004), e di Brunetto Salvarani, il più recente saggio, “Il fattore R. Le religioni alla prova della globalizzazione” (EMI, 2012).

Dopo il successo di partecipazione dei precedenti incontri, tra cui l’ultimo con Romano Prodi sulla pace nel contesto delle disuguaglianze e dei conflitti del mondo contemporaneo, l’iniziativa della Fondazione Gorrieri continua confermando l’obiettivo di realizzare a Modena occasioni periodiche di riflessione e confronto, sotto la guida di autorevoli studiosi ed esperti, sui temi più rilevanti dell’attuale fase storica e sociale, andando al di là del dibattito politico contingente, per cogliere le tendenze e le prospettive di fondo dei fenomeni emergenti. A sottolineare questa caratteristica il ciclo si svolge all’insegna del simbolo della bussola e con l’eloquente  motto “Per non perdere la bussola… nell’attualità”.
 
Modena, 3 febbraio 2015