Disuguaglianze, in 26 posseggono le ricchezze di 3,8 miliardi di persone
A dieci anni dall’inizio della crisi finanziaria i miliardari sono più ricchi che mai e la ricchezza è sempre più concentrata in poche mani. L’anno scorso soltanto 26 individui possedevano la ricchezza di 3,8 miliardi di persone, la metà più povera della popolazione mondiale. Nel 2017 queste fortune erano concentrate nelle mani di 46 individui e nel 2016 nelle tasche di 61 miliardari. Il trend è netto e sembra inarrestabile. Una situazione che tocca soltanto i paesi in via di sviluppo? No, perché anche in Italia la tendenza all’aumento della concentrazione delle ricchezze è chiara.
di Angelo Mincuzzi su Il Sole24ore del 21 gennaio 2019 

Leggi…

«Se anche la scuola ci divide per ceto è un disastro per tutti»
Il modello delle scuole riservate solo ai figli dei ricchi si diffonde negli States e presto potrebbe crescere anche in Europa. «Ma è un sistema che cristallizza le differenze sociali» denuncia la sociologa Chiara Saraceno
di Emaule Coen su l'Espresso del 16 gennaio 2019<br<

Leggi…

Quando il lavoro non ferma la povertà
Il governo sembra avere una lettura semplicistica del problema povertà. Il lavoro è senza dubbio la via d’uscita principale, ma i dati ci dicono che per un numero significativo di famiglie aumentare il numero di occupati potrebbe non essere così facile.
di Massimo Baldini e Giovanni Gallo su lavoce.info del 21 gennaio 2018

Leggi…

Un mondo alla rovescia. Rapporto sui diritti globali
Presentata a Roma la sedicesima edizione. Il curatore Sergio Segio: violazioni dei diritti, riduzione in schiavitù, sfruttamento del lavoro, razzismo e mancato rispetto del pianeta sono di casa anche da noi in Italia, nella culla della civiltà e nel cuore della civile Europa.
di Paolo Biondi su Vita.it del 15 dicembre 2018

Leggi...